CENAIA – CASTELFIORENTINO A PORTE CHIUSE

Purtroppo quanto da tutto il mondo calcistico temuto e’ successo, tutte le partite dei campionati dilettanti e giovanili si svolgeranno a porte chiuse, senza la presenza del pubblico; l’odierna partita CENAIA – CASTELFIORENTINO si disputerà’ a Cenaia senza la presenza del pubblico, sarà cura della società garantire gli aggiornamenti sull’andamento della partita sulla propria pagina FB.

Le partite di calcio giovanile e dilettanti in Toscana si dovranno giocare a porte chiuse. Sabato in tarda mattinata è stato reso inefficace dalle prefetture in accordo con la Regione Toscana, il Comunicato Ufficiale  emesso ieri sera del Comitato Regionale Toscana, che autorizzava la presenza  contingentata del pubblico, nei vari campi sportivi, nel rispetto delle norme anti-covid. Il vice presidente del Comitato Regionale Toscano Massimo Taiti è davvero rammaricato: ”Siamo amareggiati e increduli per quanto accaduto – spiega –  ci aspettavamo una comunicazione, una semplice telefonata e più che altro una maggiore sensibilità e attenzione da parte del presidente della Regione Toscana Eugenio Giani nei nostri confronti, da sempre uomo di sport, che conosce l’importanza del nostro movimento. Invece, c’è stato un silenzio che ci ha davvero deluso. Prendiamo atto delle nuove decisioni, e abbiamo convocato per la prossima settimana un Consiglio Direttivo nel quale discuteremo le strategie per il futuro”. In caso di perdurante decisione sulle porte chiuse, pare molto probabile lo stop totale dall’attività a carattere regionale.

FONTE: tvprato.it

Alle 14 è arrivata la decisione ufficiale del C.R.T. con questa nota: “Le autorità di Pubblica Sicurezza ci comunicano adesso di aver interpellato gli uffici competenti della Regione Toscana i quali interpretano la validità della ordinanza n. 87 del 6 ottobre 2020 limitatamente alla sola giornata del 7 ottobre u.s. anziché fino al termine dello stato di emergenza (15 ottobre 2020) come indicato nella s tessa ordinanza nelle “Disposizioni Finali”. Al fine, pertanto, di rispettare appieno la normativa vigente ed evitare eventuali sanzioni penali e amministrative a carico delle società e dei loro presidenti, ci vediamo costretti, nos tro malgrado, a disporre la disputa delle sole gare di campionato a por te chiuse.Siamo consapevoli del disagio, e ci scusiamo, che tale decis ione comporta per le società, indipendente dalla nostra volontà che fino all’ultimo è stata quella di adoperarsi, come abbiamo fatto in questi ultimi mesi, per consentire alle nostre società di riprendere la propria attività nel modo migliore. Chiediamo a tutti per ques to fine settimana di onorare gli impegni assunti nei confr onti dei propri tesserati e di tutto il movimento, disputando le gare in programma, anche come importante segnale di ripar tenza e di responsabilità che va al di la dello s tesso significato spor tivo.Nei primi giorni della prossima settimana verrà pubblicato dal Governo il nuovo DPCM contenente le indicazioni per lo svolgimento dell’ attività sportiva. Al quel punto verificheremo se ci saranno le condizioni necessarie e indispensabili per il normale svolgimento dell’attività dilettante e giovanile, contrariamente valuteremo tutte le possibili opzioni. Si ricordache i tornei organizzati dalle società, le gare di Coppa e le amichevoli potr anno, come sempre, essere disputate con la presenza del pubblico. Vedi al riguardo il C.U. n. 16 del 17.9.2020”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *