CENAIA-CUOIOPELLI

La presentazione dell’avversaria di domenica prossima: la CUOIOPELLI

Domenica 29 Settembre alle ore 15,00, per il quarto turno di campionato arriverà la CUOIOPELLI.

Con la storica formazione di Santa Croce sull’Arno, negli ultimi anni, ci sono stati derby accesi, ma sempre vissuti in ambito di serena sportività. 

Diversi calciatori si sono avvincendati,  prima con i colori di una, poi con i colori dell’altra squadra, e questo ha sempre contribuito a mettere un po’ di pepe negli scontri diretti.

Domenica prossima però,  il Cenaia è chiamato alla vittoria, in quanto il misero punto raccolto nelle prime tre giornate non ha per nulla soddisfatto tutto l’ambiente verdearancio. 

I biancorossi ospiti arriveranno al Pennati invece con 4 punti, frutto di una vittoria alla prima giornata con la Pontremolese per 1 a 0, una sconfitta a Livorno, con la Pro per 3 a 2 ed infine un pareggio casalingo con il San Miniato Basso per 1-1 che gli ospiti hanno raggiunto a 5 minuti dalla fine.

Protagonista delle reti dei conciari Bianchi, nuovo bomber prelevato dal Castelfiorentino che fino a questo momento non ha tradito certo le attese, sempre in attacco la Cuoiopelli ha inserito Pellegrini, forte ed esperto attaccante arrivato dalla Pro Livorno.

Le altre novità riguardano la difesa che è stata rafforzata con elementi quali Anichini, Leshi e Garunja oltre ad alcuni giovani di valore promossi anche dal settore giovanile. 

Le ambizioni della squadra allenata da Mister Cipolli esperto conoscitore della categoria. sono quelle di tornare a giocarsi la promozione in Serie D, anche attraverso i play-off, con i quali la sfiorarono 2 anni fa’, quando eliminarono il Grosseto nella fase regionale e successivamente si arresero alla Torres Sassari nella fase nazionale. 

Un incontro quindi difficile per i locali, che si aspettano qualche rete in più dagli attaccanti, visto che l’unico ad andare in marcatura è stato il difensore Signorini la scorsa domenica ad Avenza e le punte locali Bruzzone, Marino e Arrighi sono rimaste a digiuno, un gol in tre partite è un po’ poco per sperare di muovere la classifica, però già domenica sarà una gara che potrà pesare molto sul futuro del campionato verdearancio. 

M.F.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *