CENAIA PRESENTAZIONE VECCHIA GUARDIA

Concludiamo la presentazione della rosa del Cenaia 2019/2020 con la cosiddetta vecchia guardia, lo zoccolo duro di questa squadra.

SERAFINI ALBERTO 

A difendere i pali della porta verdearancio, al settimo anno consecutivo di Eccellenza, tanti quanti ne ha fatti appunto il Cenaia in questa categoria, ci sarà Alberto Serafini. Il portiere colligiano, è partito dalla giovanili verdi arancio e già difendeva i pali della juniores, prima di approdare nell’Agosto del 2013 alla prima squadra.

Da allora Serafini ha visto alternarsi tanti colleghi difensori ad aiutarlo a difendere la porta verde arancio, ma lui è rimasto sempre al suo posto, prima come quota giovane che permetteva di schierare in campo un elemento in più di esperienza e poi in ogni caso confermato per sue indiscusse capacità tecniche. 

Certo a volte, può essere incappato in giornate negative che fanno fare ai portieri errori grossolani,  ma in altre occasioni è risultato decisivo, oltre ad avere una certa propensione a parare i calci di rigore agli attaccanti avversari, l’ultimo decisivo in quel di Camaiore al 94’ minuto.

FABBRINI GIACOMO 

Come Serafini è al settimo campionato di Eccellenza con la maglia verde arancio.

Giacomo riesce a ricoprire con successo diversi ruoli, sia in difesa che a centrocampo.  Un carattere deciso,  lo ha reso in questi anni, uno dei trascinatori della squadra, a dispetto sua giovane età, visto che è un 1994, ed arriva quindi adesso nel pieno della sua maturità calcistica.  In difesa è un marcatore deciso, a centrocampo è utile per recuperare palloni e fare filtro davanti alla difesa. 

Abile anche negli inserimenti, ha messo a referto qualche gol pesante, lo scorso anno venne frenato da un infortunio, che però non lo demoralizzò, e anzi, recuperò per rendersi utile nel finale di stagione, contribuendo alla permanenza in categoria. 

SIGNORINI GIACOMO

Giacomo è un difensore centrale dai piedi buoni, con ottimo senso della posizione e grande intelligenza tattica.

Alla sesta stagione di Eccellenza, oltre alla caratteristiche difensive, ha acquisito nel corso del tempo una spiccata facilità negli inserimenti offensivi sulle palle inattive, e la scorsa stagione ha messo per tre volte la palla alle spalle del portiere avversario, un bel bottino per un difensore. 

La stagione 2019/2020 si annuncia molto difficile, per la presenza di squadre molte competitive nella categoria e per alcuni derby che già si annunciano infuocati.

Per questo la società verderancio, ha blindato la difesa con l’acquisto di nuovi elementi di compravataesperienza, ma siamo sicuri che non sarà la concorrenza a fare paura a Signorini, pronto a portare il suo solito importante contributo. 

BRUZZONE TIZIANO

La presentazione della squadra non poteva che terminare con il capitano che in tutte queste stagioni, ad eccezione della prima, ha comandato la barca verderancio, portandola sempre in acque tranquille.

Chi non conosce le sue qualità di finalizzatore offensivo ? Grande protagonista delle stagioni d’oro del Cascina in serie D agli inizi degli anni 2000, dove raggiunse anche il titolo di capocannoniere, che lo fece approdare addirittura alla massima serie calcistica in quel di Cagliari. Inutile rivangare le sfortune passate, ed il condizionamento della carriera per il brutto infortunio.

Tiziano si è rimesso subito in gioco e la stagioni successive ha segnato  32 reti a Pontedera e 28 reti a Forcoli sempre in Serie D. Il suo girovagare lo ha portato nel 2014-2015 vicino casa, in quel di Cenaia, dove ha trovato un ambiente giusto, che lo ha portato a fermarsi per ben 5 stagioni e adesso all’età di 35 anni si appresta ad affrontarne un’altra da sicuro protagonista. 

Quasi 80 reti in maglia verderancio in queste stagioni, hanno reso possibile anche la conquista di due storici quinti posti, lottando per la vittoria del campionato con corazzate come il Viareggio, il Seravezza ed il Grosseto. 

Per la stagione che verrà, Cenaia chiede ancora gol decisivi al proprio capitano e soprattutto che con il suo carisma continui a guidare l’attacco verdearancioe non solo, visto che la sua sola presenza in campo è sempre stata una garanzia di impegno per tutta la squadra. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *