FUCECCHIO – CENAIA 0-1


FUCECCHIO: Del Bino, Gremigni, Menichetti, Malanchi ( 61’ Lelli), Papa, Vallesi, Cenci, Borgioli, Tiboni, Ghelardoni (80’Fedeli), Di Biase (55’ Tersigni). A disp.: Raco, Carelli, Nardi, Meacci, Bruchi, Ferraro. All.: Collacchioni Lorenzo
CENAIA: Serafini, Stampa, Borboryo, Bachini, Signorini, Milianti, Cecchetti, Balleri, Bruzzone (Marcellusi), Lelli (75’Fabbrini), Turini. A disp.: Simoncini, Neri, Sparaciari, Tammaro, Landucci, Betti, Allajsufi. All.: Taccola Roberto
ARBITRO: Mangani Matteo di Arezzo
RETI: 57’ Bruzzone
L’Atletico Cenaia espugna il campo del Fucecchio, anche se la sfida si ricorda che è stata giocata come tutte le gare in casa dei bianconeri a Monteboro nell’impianto dell’Empoli Football Club. Il match è stata una partita davvero combattuta, soprattutto a centrocampo, e segnata da un campo di gioco pesante pur essendo in sintetico, in quanto il manto non è più nuovissimo e fa parte , come si suol dire, della prima generazione La sfida si sblocca solo al 57’ grazie ad un gol di bomber Bruzzone, l’uomo che più di una volta ha dimostrato di saper decidere gare tiratissime come questa. Parte meglio il Fucecchio, però, che tiene il pallino del gioco in mano e dimostra una certa supremazia territoriale almeno per i primi venti minuti. Se le assenze in simultanea di Sciapi, Maccagnini e Rigirozzo pesano tra le fila dei padroni di casa, queste si sentono e si vedono soprattutto in questi primi minuti di gioco in cui risulta evidente la difficoltà dei bianconeri di Collacchioni a finalizzare quanto di buono costruito. E’ difficile infatti indicare delle vere e proprie conclusioni verso la porta di Serafini. La pressione però si fa sentire e la difesa del Cenaia ha davvero il suo bel da fare per evitare di trovarsi in svantaggio. La gara appare comunque complessivamente, anche nella prima frazione, equilibrata soprattutto grazie all’ottima attenzione e fisicità dei tre difensori del Cenaia schierati oggi da mister Taccola. Non si registrano, quindi, nitide opportunità da rete nel primo tempo né da una parte né dall’altra. La ripresa, invece, si apre con il gol che decide la sfida: al 57’ per la precisione in contropiede il Cenaia se ne va con Turini che mette una bellissima palla al centro dell’area piccola dove Bruzzone da attaccante vero si getta in scivolata, anticipando sia il diretto avversario che il portiere in uscita per il gol del vantaggio ospite e per la gioia dei propri tifosi. Il Fucecchio non ci sta e si rigetta in avanti alla ricerca del pari ma le difficoltà nel finalizzare l’azione degli uomini di Collacchioni persistono. I cambi del giovane mister, promosso nella scorsa stagione dalla juniores con cui ha vinto la propria categoria, non riescono proprio a sortire gli effetti sperati. L’unico vero tiro nello specchio della porta è quello operato da Cenci e ben parato da Serafini nel finale di gara. Tre punti fondamentali per il Cenaia che sale dunque a quota 14 punti attualmente al sestultimo posto pur essendo a pari con il Cascina e il Valdinievole Montecatini. Il Fucecchio resta invece a metà classifica a 18 punti, quattro in più degli avversari odierni, fuori sia dalla zona play off, anche se per sole due lunghezze, che da quella play out, la quale dista appunto 4 punti. Nel prossimo turno il Cenaia affronterà il San Miniato Basso, quarto in classifica, per cercare di dare continuità alla vittoria mentre i bianconeri andranno in casa della Cuoiopelli, incredibilmente terzultima e sconfitta anche in questa domenica di misura ad Altopascio in casa del Tau.  
FONTE: Il Tirreno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *