PRESENTAZIONE ROSA CENAIA : ATTACCO

Scrivendo dell’attacco, non si può non ricordare come l’anno 2020/2021 rappresenterà per il Cenaia l’anno zero del dopo Bruzzone. Il sodalizio verderancio si è separato dal capitano di mille battaglie, e per la prima volta affronterà l’Eccellenza senza il suo bomber principe e senza un atleta che dimostrando serietà e professionalità ha contribuito al mantenimento della categoria in questi anni. 

Per questo gli attaccanti di questa stagione avranno sulle spalle ancora maggiori responsabilità, e dovranno dare il massimo per non cercare di far rimpiangere Tiziano. 

Andiamo quindi ad analizzarne i componenti che stavolta dividiamo tra NUOVI, SEMINUOVI e GIOVANI.

NUOVI ARRIVATI 

Davide Cutroneo(1996): con i suoi quasi 2 metri di altezza, il sempre giovane attaccante livornese, rappresenta una bella scommessa. Reduce da infortunio dal quale si è ristabilito alla fine del 2018, Davide ha iniziato in categoria superiore con Real Forte Querceta, passato dal Cascina alla Picchi Livorno, dove ha messo a segno diverse reti, e si candida per un suo rilancio in categoria superiore. Le qualità tecniche e fisiche ci sono tutte per cui la tifoseria si aspetta molto;

Youssef Haoudi(1995): di orgini marocchine, il talentuoso attaccante Haoudi ha contribuito a portare alla ribalta la squadra del River Pieve a Fosciana, trascinando la compagine lucchese dalla prima categoria all’Eccellenza in appena 2 stagioni.

18 reti in due stagioni e 10 assist, fanno di Haoudi una potenziale scommessa vincente anche in Eccellenza, in quanto le sue qualità garantiscono all’attacco quella fantasia che nelle scorse stagioni è un po’ mancata;

SEMINUOVI MA MOLTO ATTESI:

Leonardo Mancini (2000): arrivato nel mercato di Dicembre della scorsa stagione, come il compagno Pellegrini, ha giocato un piccolo ritaglio di stagione. Nelle 9/10 gare disputate però ha messo a segno gol pesanti, dimostrando doti e qualità non indifferenti. 

Un piccolo infortunio alla caviglia ne ha frenato le ultime prestazioni, e per questo Leonardo non vede il momento di tornare in campo per la sua definitiva consacrazione.

Diego Pellegrini(1995): l’acquisto dell’attaccante al mercato dello scorso dicembre doveva garantire al reparto i gol mancati ad inizio stagione. Ed infatti Diego partito fortissimo nelle prime gare sembrava dare il cambio di passo a tutta la squadra, ma uno sfortunato infortunio lo ha costretto quasi subito ai box. 

Un bomber che in passato ha messo dentro 18 gol a Piombino nella stagione 2016/2017, 14 a Forcoli sempre in Eccellenza, e collezionato 19 presenze e 6 reti nel Ponsacco in serie D nella stagione 2017/2018 oltre ai gol messi a segno a San Miniato Basso prima di passare al Cenaia, rappresenta una pedina fondamentale nello scacchiere di Macelloni.

GIOVANI:

Alessio Turini(2001): i giovani sono prodotti della juniores e uno come Alessio, con diverse presenze nella scorsa eccellenza, avrà carte importanti da giocarsi quando mister Macelloni dovrà scegliere tra le quote da schierare in campo. Pesantissimo la scorsa stagione il suo gol che ribaltò il risultato nel derby di Cascina;

Marco Girolami (2001): altro giovane di quota prodotto della juniores che cercherà come il suo compagno Turini di giocare bene le sue carte per acquisire esperienza in una categoria importante quale l’Eccellenza.

Come per gli altri reparti un grosso in bocca al lupo a tutti questi ragazzi che con le loro prestazioni saranno chiamati a finalizzare il lavoro di tutta la squadra e forza Cenaia.

 M.F.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *